Sign in MENU IT
02.07.2018

Visita il duomo e salta la fila!

Può trattarsi della vostra prima volta a Milano, come ne potete essere frequentatori abituali, ma in entrambi i casi c’è una cosa che dovete assolutamente fare (o, perché no, rifare!). Stiamo parlando della visita alla cattedrale gotica più bella al mondo: il Duomo, simbolo della città e dei suoi abitanti, legati da un rapporto speciale, quasi un“cordone ombelicale” che li tiene uniti alla chiesa e alla sua Madonnina.

La storia di Milano si identifica con la storia del Duomo, una storia lunga e tormentata, che inizia alla fine del 1300 e continua ancora oggi, tra operazioni di conservazione e restauro. La delicatezza della sua struttura esterna, realizzata in marmo prezioso, e la sua preservazione sono un problema ad oggi non risolto e che ha influito sui tempi lunghi, quasi biblici, della costruzione.

L’inizio dei lavori è datato all’anno 1386, quando l'arcivescovo Antonio da Saluzzo dà ufficialmente il via alla costruzione della cattedrale. Prima di ciò,  vengono demoliti 3 edifici preesistenti, che sorgono sulla stessa area, mentre la vecchia chiesa di Santa Maria Maggiore venne utilizzata come cava di pietra. La direzione dei lavori viene affidata alla “Fabbrica del Duomo” e a Simone d’Orsenigo, l’ingegnere capo che ha ai suoi ordini 300 lavoratori. Il primo problema che si trova ad affrontare è quello relativo al costo e al trasporto del marmo necessario alla realizzazione dell’imponente cattedrale. Le decisioni prese segnano un cambiamento per l’urbanistica stessa della città di Milano. L’idea è quella di far avvicinare il più possibile i blocchi di marmo al sito di costruzione, in modo da ridurre gli sforzi dei lavoratori: per ottenere questo viene cambiato il corso del Naviglio, il canale d’acqua ancora oggi visibile in alcune parti della città, che viene deviato fino a raggiungere via Laghetto e a formare un piccolo lago molto vicino al cantiere del Duomo.

Il marmo scelto per la sua costruzione, concesso in esclusiva per la realizzazione della cattedrale, è il marmo di Candoglia, ottenuto da cave localizzate sul Lago Maggiore; seguendo il corso del fiume Ticino, i blocchi di marmo raggiungono il Naviglio e da qui Via Laghetto. Ancora oggi il prezioso marmo di Candoglia è utilizzato in esclusiva per i lavori di restauro e conservazione del Duomo di Milano.

La facciata bianca e la splendente statua della Madonnina che svetta sulla sua guglia più alta sono in contrasto con l’interno scuro, illuminato solo dalle bellissime vetrate colorate.

Restate ammaliati dalle bellezze architettoniche e dalle storie che vi racconterà la vostra guida, storie che attraversano i secoli, che hanno protagonisti del calibro di Napoleone Bonaparte o che rimandano alla Seconda Guerra Mondiale, quando parte della facciata viene colpita e distrutta dai bombardamenti.

Ma la piena bellezza della cattedrale viene colta in toto solo salendo sulla cima delle Terrazze. Le code possono essere molto lunghe ed è necessario prenotare con largo anticipo; ma non pensate che la prenotazione vi permetterà di saltare le file… La cima del Duomo può essere raggiunta a piedi, dai più sportivi, o comodamente in ascensore.

Una volta raggiunto il tetto, godetevi una passeggiata tra la giungla di guglie e statue magnifiche. La prima statua è datata 1397, ma la prima a catturare la vostra attenzione sarà senza dubbio quella in cima al pinnacolo più alto, la Madonnina d’oro, il simbolo di Milano nel mondo. Posizionata lassù dal 1774, la Madonnina è diventata il punto di riferimento della città, visibile da lontano anche attraverso le nebbie che l’autunno porta con sé. Viene rimossa dalla sua postazione una sola volta, durante la Seconda Guerra Mondiale, per evitare che diventi bersaglio dei bombardieri.

Il panorama dall’alto è molto vasto e vi dà la possibilità di ammirare lo skyline della città, inclusi i nuovi grattacieli di Porta Nuova, e nelle giornate più limpide potrete vedere persino le Alpi!

Negli ultimi anni le Terrazze del Duomo sono diventate scenario di alcuni eventi organizzati dal Comune di Milano, come concerti di pianoforte al tramonto o proiezioni di pellicole d’autore. E’ possibile anche riservare le Terrazze per eventi, sia aziendali che privati, come aperitivi o cene romantiche. Perché non pensare ad una proposta di matrimonio sul tetto della cattedrale gotica più bella del mondo?

Gold Black Style, leader nell’organizzazione di esperienze lusso a Milano, può organizzare la vostra visita privata al Duomo, permettendovi di saltare le code e di godere di itinerari personalizzati ed esperienze esclusive. Non esitate a contattarci per qualsiasi informazione o richiesta, il nostro staff è a vostra disposizione per farvi vivere un’esperienza indimenticabile.

a Bespoke

Unique experience?

ESPRIMETE UN DESIDERIO

Gold Black Style con il suo servizio personalizzato, vi farà scoprire le meraviglie dell’Italia.
Il nostro team è a vostra disposizione con un unico obiettivo: realizzare ogni vostro desiderio, dal più piccolo al più grande.
Contattaci per il tuo soggiorno in Italia.

Contattaci